Michelle Hunziker: Twitter, i vip e la sindrome dell'abbandono (5 considerazioni)

Scritto da: -

Michelle Hunziker lascia Twitter: cinque brevi considerazioni.

michelle-hunziker-twitter.jpg

Michelle Hunziker lascia Twitter con il messaggio che potete leggere nella foto. Cinque brevi considerazioni sulla vicenda:

1) Chi se ne frega? (No, dai, ‘chi se ne frega’ non si dice, è sgarbato)

2) Cosa scriveva Michelle sul suo account? Messaggi di questo tenore: “che bella giornata!”, “vi mando un bacio!” o “un saluto dai camerini di Striscia!”. Non so, magari sono io, ma m’aspetto qualcosa di diverso dal contatto con un cosiddetto vip. In America certi artisti cinguettano che è un piacere. In Italia tendiamo a scimmiottar stolidamente le mode d’oltreoceano, rivelando una volta di più quell’inclinazione esterofila e provinciale di cui potremmo (dovremmo?) fare a meno.

3) Negli ultimi tempi parecchia gente s’è riversata su Twitter, imbattendosi in una pletora di vippettini & vippettine - che non perdono occasione per farsi pubblicità a buon mercato, spesso litigando tra loro. L’idea che almeno la metà dei miseri vip nostrani abbia frainteso Twitter, utilizzandolo come un mero prolungamento degli uffici stampa, non mi abbandona (lascio volutamente da parte quei derelitti che, messi alle strette o punzecchiati, si mettono a sbeffeggiare la gente, palesando un raccapricciante livello di imperizia ed immotivato snobismo).

4) Chi se ne frega? (piantala, abbiam detto che è sgarbato. Fregherà alle migliaia di fan di Michelle, che staranno soffrendo d’una lieve forma di sindrome da abbandono… d’altronde è già capitato ai follower di Fiorello)

5) Dopo alcuni mesi d’attività frenetica, i vip italici mollano Twitter? Se è vero il punto 3, può darsi. A me importa poco, in giro per il cinguettante social ci sono personaggi ben più spassosi, a parer mio (ad esempio, Dio è su Twitter. E tra l’altro è un mio follower. La cosa, lo ammetto, mi ha inizialmente turbato; dopodichè, cogliendo la divina palla al balzo, l’ho pregato di liberarci dalle faccette della D’Urso. Tentar non nuoce).

Ti è piaciuto l’articolo? Allora segui Teledicoio su Facebook e Twitter!

ALTRI LINK:

Twitter: dopo Fiorello, anche Michelle Hunziker lascia il social network

Facebook vs. Twitter: quanto valgono i due social per i Brand?

Fiorello tesimonial (pagato) di Twitter?

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 9 voti.